Blog

L’importanza di sbagliare

isa1

L’errore è sottovalutato.

Tutti noi abbiamo paura di sbagliare, di vivere le conseguenze di un giudizio negativo dovuto a un fallimento.

In realtà, l’antico e famoso adagio “sbagliando si impara” è una pietra miliare della conoscenza di sé e dei propri mezzi. Per questo dovremmo permettere ai bambini fin dalla più tenera età di sbagliare, anzi incentivare la voglia di provare.

Read more

Enjoy Yourself: Immagina, progetta, Agisci e Ricomincia da te!

pino1

Life Coaching: attraverso il sostegno e il confronto con il Mental Coach è possibile operare sulle proprie risorse e programmare la propria vita in funzione degli obiettivi che per noi sono realmente importanti per realizzarli veramente.  I nostri talenti sono spesso frenati dai nostri stessi timori o da comportamenti appresi in passato che non ci permettono di essere efficaci.

Sport Wellness: lo sport, l’attività fisica in genere non è solo un modo per bruciare energie, ma spesso anche per rigenerarle. Da una corsa in spiaggia o da una passeggiata in montagna si torna spesso rinnovati con uno sguardo positivo verso il mondo e verso gli altri.

Read more

Il segreto dietro il successo: l’allenamento mentale oggi alla portata di tutti

allenamento mentale

Una volta il mental coach era cosa per pochi sportivi professionisti. Eppure l’allenamento mentale è sempre stato uno degli ingredienti fondamentali per il successo sportivo, di professionisti e di amatori. Il mio format di “Allenamento mentale per sportivi” è breve, essenziale e alla portata di tutti e trasmette i fondamentali che permettono allo sportivo amatoriale di allenarsi in autonomia dal primo giorno.

Read more

Il mental coaching è uguale sia per le donne che per gli uomini?

GLI-UOMIN-I-VENGONO-DA-MARTe

Sicuramente pensando al “mental coaching” come metodo per raggiungere gli obiettivi personali, lavorativi o sportivi ne hai una percezione universale, che fa distinzione per individualità ma non certo per genere.

In realtà non è così …. Esistono elementi particolarmente caratterizzanti dell’uomo e della donna che ne portano a diversificare l’apprendimento e lo svolgimento di metodi.

Read more

ANSIA? No, grazie!

ANSIA

Il primo passo per cambiare le cattive abitudini, e in questo caso le cattive percezioni, è quello di riconoscerle. Lottare contro qualcosa di noto, piuttosto che contro qualcosa di cui non si conoscono la portata e l’entità, permette di gestire gli eventi con maggior lucidità e concretezza.

Read more