Blog

Come allenare la mente a vincere nel calcio

Allenare la mente nel calcio

Insomma, l’argomento “mentalità vincente” applicata al mondo sportivo e più precisamente al mondo del Calcio è uno dei temi da sempre presente in uno spogliatoio, soprattutto il Martedì durante l’analisi a freddo della partita.
Perché se hai un minimo d’esperienza non puoi non aver mai sentito queste esclamazioni dal tuo Mister, dai tuoi Dirigenti o magari dai tuoi tifosi.

Ma il vero problema è che, nonostante questo sia un argomento da sempre discusso ed oserei dire, da sempre presente da che esiste il Calcio, purtroppo non è mai stato un argomento che ha avuto la possibilità di ritagliarsi uno spazio significativo tale da essere approfondito a qualsiasi livello. Per fartela breve, non c’è nessuno che te lo insegna come si dovrebbe.
Infatti, al giorno d’oggi, sviluppare una mentalità vincente è ancora sinonimo di duri allenamenti perché si è convinti che curare una buona preparazione atletica, tecnica e tattica sia la sola strada per arrivare al successo e di conseguenza auto-convincersi di aver sviluppato una mentalità vincente. Ebbene, non è proprio così.

Sicuramente, il lavoro alla lunga paga per ottenere risultati, aiuta ad accrescere l’autostima in un calciatore ed in una squadra, ma non è tutto.

Al giorno d’oggi non è più sufficiente curare la parte atletica, tecnica e tattica se alla base non c’è una solida preparazione mentale.
Ormai, un calciatore è sempre più su un banco di prova. Dal Lunedì alla Domenica, il suo Mister, il suo Presidente, il suo preparatore atletico ed i suoi tifosi vogliono e pretendono sempre il massimo ed un calciatore non può permettersi distrazioni perché se molla la presa, ci sarà sempre un compagno dietro di lui a soffiargli il posto o al contrario dovrà impegnarsi di più per guadagnarsi un posto tra i titolari.

A volte però non basta solo lavorare sodo e sudare, ma al giorno d’oggi ci sono cose che è bene che un calciatore sappia. La parola d’ordine è “distinguersi”!

Distinguersi dagli altri significa avere la volontà di migliorarsi, facendo cose diverse dagli altri se questi ha la volontà e la determinazione di ottenere risultati diversi dagli altri. Un po’ come i due amici che si sono appena laureati in ingegneria, fondamentalmente entrambe hanno tutti la stessa formazione e la stesse nozioni tecniche apprese in anni di studio. Solo che alla fine soltanto uno dei due riuscirà a fare grandi cose nella vita, perché non si è accontentato, perché spinto da un sogno e da una motivazione interna, ha anestetizzato il senso della fatica perseguendo un solo obiettivo, quello di riuscirci.

Ecco che se anche tu hai la giusta energia e la giusta motivazione che ti spinge a migliorarti giorno dopo giorno, ma che purtroppo nonostante i tuoi sforzi ed i tuoi buoni propositi non ti stanno facendo avanzare come vorresti, allora forse non hai bisogno di una mentalità vincente, ma di una “strategia vincente”. E’ come avere una mappa tra le mani e non capire in che punto ci si trovi e peggio ancora, non sappiamo in che direzione vogliamo andare.

Oggi con semplicissime tecniche ed esercizi pratici è possibile capire dove ci si trova e quale direzione vogliamo dare alla nostra carriera, da qui in poi, verso un obiettivo ben definito, grazie al “Coaching Mentale”. Una disciplina che negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede, sia in ambito business che sportivo grazie a dei Mental Coach che hanno gli strumenti giusti per far emergere le potenzialità per perseguire grandi traguardi e fare la differenza rispetto agli altri. Affidarsi ad un Mental Coach è come avere tra le mani un navigatore, sai già la strada ed arrivi prima degli altri evitando così anni di inutile sofferenze. Chi è ambizioso ed ha voglia di migliorarsi e capire quali siano questi elementi che possono fare sin da subito la differenza nella propria carriera sportiva adesso ha la possibilità di farlo grazie ad un mental coach.

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *