Blog

Habitissimo, un’azienda fondata sulla felicità

festa

E’ possibile essere felici al lavoro? Per le aziende del futuro come Habitissimo non solo la risposta è sì, ma la felicità è considerata uno dei pilastri fondamentali. D’altronde non è un segreto se per un’organizzazione generare profitti e raggiungere i suoi obiettivi richieda la collaborazione e l’impegno dei suoi dipendenti, e per questo è necessario tener conto delle loro esigenze sia personali che professionali, valutare il loro lavoro, nonché promuovere un ambiente positivo e un clima piacevole.

“Le aziende come Habitissimo sono le imprese del futuro. Non solo sono caratterizzate dall’avere prodotti e modelli di business innovativi, ma dal diverso modo di vedere le risorse, in particolare il capitale umano”.

 

Recenti studi dimostrano che chi lavora in un ambiente positivo prende 10 volte meno giorni di malattia rispetto ai colleghi stressati, raggiunge il 12% di produttività in più e aumenta la competizione aziendale del 20%.

Per questo motivo, Habitissimo ha creato un proprio sistema di funzionamento dove la felicità delle persone e il loro sviluppo professionale sono l’essenza dell’azienda. I responsabili del dipartimento di Persone, Felicità e Cultura rifuggono il termine Risorse Umane dal momento che non considerano le persone come una risorsa in più bensì, al contrario, il valore più importante di Habitissimo.

 

Ma come si traduce in termini pratici questa filosofia? Come rende Habitissimo  felici i propri dipendenti?

Il percorso di benessere ruota intorno alla presenza di una vera e propria Chief Happiness Officer, figura molto in voga negli States che sta facendo i primi passi in Europa e la cui importanza è stata colta già da tempo dal fondatore di Habitissimo Jordi Ber facendo diventare Habitissimo un’azienda pioniera anche da questo punto di vista. Come ci racconta la stessa Chief Happiness Officer Lidia Nicolau: “ Jordi non voleva un’azienda in cui le persone non fossero felici e non potessero arricchirsi”. Da lì l’idea di demistificare gli stimmi che spesso descrivono le risorse umane come rigidi dipartimenti utili unicamente per risolvere problemi, spegnere incendi e preparare buste paga, e creare un team di psicologi in grado di far stare bene i dipendenti.

lidia

                                 Lidia Nicolau, Chief Happiness Officer Habitissimo

 

Lidia ha ben chiaro il suo ruolo: “Lavoriamo sulla motivazione, sul far stare le persone a proprio agio e senza stress perché possano dedicarsi all’innovazione e concentrarsi sul loro lavoro. In Habitissimo crediamo che il valore principale dell’azienda è il personale. Se ci prendiamo cura di loro e sono felici, si prendono più cura del cliente, apportano idee, soluzioni … va tutto a vantaggio dell’azienda”, spiega.

In questo caso, Habitissimo si prende cura anche della salute dei suoi dipendenti: offre frutta gratis, aree relax, ping pong… Hanno strutture più confortevoli e personali possibili, con spazi aperti. Si cerca inoltre che l’area del caffè, del cibo o la macchina dell’acqua siano in posti strategici che facciano camminare i dipendenti e relazionarsi le persone. I director ricevono formazione per risolvere i conflitti, per sapere  delegare. E tutto questo, come ci spiega Lidia, ha dato i suoi frutti:  “I candidati vengono attratti dalla nostra politica, abbiamo meno assenteismo e meno assenze per malattia. Questo è il modo in cui otteniamo un’azienda più competitiva”.

Anche l’orario fa la sua parte. Ad Habitissimo si fa un orario di tipo intensivo che permette ai dipendenti uscire alle 16.30 e avere così ancora buona parte del pomeriggio disponibile per la propria vita privata. “Questo tipo di orario è senza dubbio un ottimo esempio di conciliazione tra vita lavorativa e vita privata. Enrico Poletto, Marketplace Manager Italia, ci racconta come gestire la propria vita  diventi meno faticoso: “ Non dover scegliere tra fare sport o fare la spesa perché hai tempo di fare entrambe le cose è un gran lusso al giorno d’oggi. Alla fine sei più rilassato e questo si riflette anche, nel mio caso, nel rapporto di coppia. Più tempo libero significa meno stress, meno stress significa più qualità di vita. Alla fine lavori sempre quasi 40 ore alla settimana, ma ben organizzate”.

Ma non solo si esce alle 16.30 da lunedì a giovedì, l’arrivo del week end qui ad Habitissimo è festeggiato con un’ulteriore riduzione della giornata e l’ultima mezz’ora prima delle 14 lo staff può sorseggiare una birra a ritmo di musica prima di salutare l’ufficio. Un bel modo di scaricare il peso della settimana!

 

Le feste Habitissimo!

Oltre alle classiche azioni di teambuilding che in Habitissimo non mancano, l’azienda ci tiene particolarmente a una delle tradizioni di Habitissimo: i party! Dalle feste “comandate” come Halloween e Carnevale dove tutti devono andare al lavoro travestiti e si organizzano concorsi, fino all’anniversario dell’azienda, le feste di estate e natale, i compleanni che vengono festeggiati tutti insieme una volta al mese e gli anniversari in azienda. Tutte occasioni per sostenere l’ambiente lavorativo, fare una pausa rigenerante e, perchè no, creare squadra.

festa

  

L’importanza della formazione

In un’azienda all’avanguardia come Habitissimo non poteva mancare spazio alla formazione. In realtà Habitissimo forma i suoi dipendenti dal momento zero grazie ad un programma di Onboarding di tre giorni che aiuta le new entries ad avere più informazione possibile sull’azienda prima di mettersi al lavoro. Un percorso che  aiuta senz’altro a rompere il ghiaccio e che include una vera e propria caccia al tesoro per familiarizzare i nuovi dipendenti con i nuovi uffici e i nuovi colleghi.

 

Ma come si misura la felicità?

Habitissimo è stata una delle prime aziende ad usare l’applicazione Happyforce che misura quanto sei felice durante il giorno con la possibilità di lasciare commenti anonimi. Questo aiuta a vedere cosa funziona e cosa no, analizzando in che modo le azioni dell’azienda influiscono positivamente o negativamente sui dipendenti.

Inoltre vengono fatte delle indagini interne dove si valuta annualmente se si stanno rispettando i valori aziendali o no. Con i risultati, vengono poi elaborati dei piani d’azione per migliorare quelli che sono più deboli durante l’anno.

Per quanto riguarda il clima lavorativo si fanno sondaggi interni dove si valutano impegno, motivazione, sviluppo personale e professionale, prestazioni, ambiente di lavoro, leadership, politica aziendale e relazioni sociali.

 

www.habitissimo.it è il portale leader in Europa meridionale e Sud America che mette in contatto persone che hanno bisogno di una ristrutturazione o riparazione con professionisti del settore.

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *