Blog

La gara è finita e io ho perso … ne sei sicuro?

podium-1060918_960_720

Ore e ore di allenamento tra gli attrezzi di una palestra e sul campo. Weekend trascorsi a casa per far riposare il fisico o per guardare qualche nuovo video sull’idolo del proprio sport.

TUTTO QUESTO PER COSA?

Per credere nel proprio sogno: migliorare come atleta e vincere gare importanti!

Ecco che poi il momento tanto atteso arriva: il giorno della gara.

Ti senti pronto tecnicamente, fisicamente e, forse, anche mentalmente. Riesci a impegnarti e a dare il meglio di te, ma alla fine non basta: sei fuori dal podio. Il pubblico applaude il vincitore e non sei tu. Ripeti a te stesso: “Ho perso”.

 

Ne sei sicuro?

Sei davvero convinto di non aver vinto la tua gara?

Hai fatto del tuo meglio, non hai rimpianti; forse quell’avversario era ancora più forte o semplicemente altre componenti hanno giocato a tuo sfavore. Bisogna tenere sempre a mente una cosa: “Si può perdere qualche battaglia, ma ciò che conta è vincere la guerra”.

Se nel tuo programma di allenamento, oltre alla preparazione tecnica e fisica, hai stabilito anche il tuo obiettivo finale, allora quella che tutti gli altri vedono come una sconfitta per te rappresenterà una grande opportunità di crescita all’interno di un percorso più ampio.

ungheriapodio

 

“Per fare la differenza bisogna avere il coraggio di essere differenti”.

Non significa che vincerai di sicuro la tua “guerra”, ma significa che lotterai fino alla fine con la consapevolezza che inciampare non vuol dire necessariamente cadere.

Se vivrai la sconfitta come un’opportunità e non come ciò che la maggior parte delle persone vede (perdere la medaglia o la coppa del momento) avrai vinto la tua battaglia.

La vittoria sta nell’aver scoperto qualcosa di te che può ancora essere migliorato e nell’averci creduto fino alla fine senza mollare.

Tieni sempre presente qual è il tuo obiettivo, anche se ancora è distante. Non preoccuparti del giudizio degli altri (loro non sanno a cosa stai davvero puntando), ma affidati alla tua tenacia e non smettere di crederci.

 

“Il podio non è la vetta, ma solo l’inizio di una lunga scalata che ti permetterà di arrivare in cima”.

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *