Migliorare se stessi con il coaching

Migliorare se stessi è possibile con un percorso di coaching: il Mental Coach può aiutarci a capire quali sono i nostri veri obiettivi e la maniera più efficace per raggiungerli.

Migliorare se stessi con il coaching

Vuoi migliorare la tua vita privata e professionale?

Scopri i vantaggi che può offrirti un corso di mental coaching

 

L’essenza del coaching consiste nel liberare il potenziale delle persone per massimizzare le loro prestazioni personali, relazionali, professionali. L’obiettivo del Mental Coach è quello di focalizzare l’attenzione dell’utente verso i suoi obiettivi futuri e di creare un programma per una realizzazione efficace degli stessi.

 

 

COME MIGLIORARE SE STESSI CON IL COACHING

 

Migliorare se stessi con il coaching è più facile se si è consapevoli che è giunto il momento di un cambiamento nella nostra vita. Prima di tutto il cambiamento deve avvenire nel nostro modo di pensare. Tale presa di coscienza necessita di un percorso fatto di domande fondamentali guidato da un Mental Coach e può portarci ad una maggiore consapevolezza di chi siamo e che cosa vogliamo. Solo in seguito a questo cammino, possiamo essere veramente pronti al cambiamento. Il Mental coach, attraverso tecniche specifiche, può aiutarci a cercare la nostra strada verso il rinnovamento ed il benessere.

 

Un altro dei temi più affrontati nei percorsi di coaching è la concentrazione. Nell’ambito sportivo la concentrazione gioca un ruolo centrale perché la tensione della gara e il pubblico potrebbero mettere a repentaglio la nostra lucidità mentale. In tal caso il Mental Coach può aiutare l’atleta o la squadra in difficoltà a ritrovare la giusta concentrazione per affrontare una partita importante. Gli atleti avranno così dei benefici quali: miglior controllo dei loro stati d’animo, maggior livello di concentrazione prima e durante la gara, migliore gestione dello stress ecc …

 

Migliorare se stessi con il coaching è possibile anche in termini di fiducia in se stessi. L’autostima e la fiducia in se stessi sono due caratteristiche imprescindibili per un uomo di successo. Nel lavoro e nello sport, è fondamentale sviluppare una certa fiducia in se stessi per ottenere migliori risultati. Nello sport in particolare, l’aspetto mentale sta acquisendo sempre più importanza durante la fase preparativa degli atleti. Migliorare se stessi con il coaching nell’ambito sportivo sta diventando sempre più popolare. Il Mental Coach sportivo è una figura che è sempre più presente in questo ambito proprio per i benefici che conferisce agli atleti. Infatti una delle sue prerogative è far sì che lo sportivo acquisisca un’autostima tale da affrontare le sfide del gioco con più sicurezza e convinzione delle proprie capacità.

 

MIGLIORARE SE STESSI CON IL COACHING: ECCO LE TECNICHE

Per migliorare se stessi e raggiungere dei risultati ottimali sia nel lavoro che nella vita in generale, un percorso di coaching può essere una valida opportunità di cambiamento.     Ma, in cosa consiste concretamente tale percorso?

Le tecniche essenziali al fine di migliorare se stessi con il coaching sono:

 

  • Visualizzazione mentale
  • Dialogo interno
  • Goal setting

 

La visualizzazione mentale consiste nell’utilizzo dell’immaginazione per visualizzare nella nostra mente scene che possono presentarsi in futuro e che saremo pronti ad affrontare perché avremo già pensato a come comportarci.

Tale esercizio è molto importante per la concentrazione ed è spesso utilizzato dagli atleti prima delle gare proprio per la sua utilità cognitiva. La visualizzazione infatti permette allo sportivo di immaginare un’ipotetica situazione nella partita e preparare il suo corpo a reagire in modo ottimale per andare a segno.

Il mental Coach sportivo è un ottima guida per l’atleta che non riesce a mantenere un’alta concentrazione perché si lascia sopraffare dalla tensione o dal pubblico.

 

Migliorare se stessi con il coaching è bene farlo partendo dall’imparare a leggere dentro di noi. Il famoso dialogo interno, tecnica centrale nel coaching, è alla base per la riuscita dei nostri obiettivi. Imparare a conoscersi meglio pone le basi per definire ciò che si vuole veramente. Innescando un meccanismo di domande profonde, il Mental Coach, porta il coachee a raggiungere una più chiara visione di se stesso e delle sue prospettive, aiutandolo a definire meglio i suoi obiettivi.

 

Lo step successivo è quello di Goal Setting: piano d’azione per raggiungere gli obiettivi prefissati. Il Mental coach, aiuta il coachee a creare una mappa molto dettagliata di tutto ciò che deve essere fatto dall’inizio di quella esperienza fino ad arrivare al suo epilogo, una sorta di percorso prestabilito, che renda più concreta e raggiungibile la soluzione. I risultati, trattandosi di obiettivi più piccoli e vicini, saranno sicuramente più arrivabili rispetto ad unico grande obiettivo. Tale stesura può inoltre evitare alcuni errori tipici, come porsi degli obiettivi troppo ambiziosi o poco stimolanti.

Candidati per diventare un Mental Coach Certificato

Scopri come dare una svolta alla tua vita professionale e personale